EMILIA: LA TERRA TREMA 20 VOLTE NELLA NOTTE, STAMATTINA SCOSSA M.3,4

CONDIVIDI

Non cessano le repliche al sisma che domenica mattina ha colpito l’Emilia Romagna. Una nuova scossa di terremoto è stata avvertita alle 8.26 nelle zone già colpite dal sisma in Emilia e, secondo i dati diffusi dalla Protezione civile, ha avuto magnitudo di 3,4, a una profondità di soli 1,4 chilometri. La scossa è stata avvertita chiaramente anche a Bologna.

VENTI SISMI NELLA NOTTE – Già nella notte erano state una ventina le scosse registrate tra le province di Modena, Ferrara e Mantova. La più intensa è stata alle 23.41 di mercoledì, con una magnitudo di 4.3, mentre secondo quanto rende noto l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia altri due movimenti tellurici hanno avuto una magnitudo di 3.0, mentre le altre sono tutte comprese tra 2.0 e i 3.0.

L’ASSESTAMENTO – Da domenica scorsa, sono state centinaia le scosse di assestamento che hanno riguardato la zona, dove il primo violento sisma ha causato sette morti, oltre 5.000 sfollati e gravi danni a case, industrie e patrimonio artistico. Martedì il governo ha decretato lo stato di emergenza per le aree colpite.

CONTROLLI AGLI EDIFICI – Proseguono le verifiche dei vigili del fuoco e della protezione civile a tutti gli edifici lesionati. Intanto alcuni cittadini hanno avviato i primi tentativi di risistemare le proprie abitazioni.

(corriere.it)