INGV: I TERREMOTI DI MAGGIO 2013 IN ITALIA

CONDIVIDI

isidemaggio2013Come in aprile anche nel mese di maggio sono stati più di 1700 i terremoti registrati in Italia dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV. Si conferma la media di quasi 60 terremoti al giorno in questi due mesi del 2013.

Tra i 1733 terremoti del mese di maggio 2013 non ci sono stati eventi di magnitudo maggiore di 4.0: il terremoto di magnitudo più elevata è stato l’evento di magnitudo (Ml) 3.8  avvenuto alle ore 07:11:08 italiane del giorno 04 maggio tra le province di Ferrara e Rovigo, nei pressi di Bondeno (FE). La zona interessata da questo evento fa parte dell’area colpita un anno fa dalla sequenza di maggio e giugno 2012 in Pianura Padana Emiliana.

Sempre nei primi giorni del mese si sono verificati numerosi terremoti nell’area intorno a Città di Castello in Provincia di Perugia, interessata da una sequenza sismica dal mese di aprile. In particolare durante la notte tra il 7 e l’8 maggio si sono verificate numerose scosse (circa 70), localizzate a circa quattro km ad est dell’abitato di Città di Castello. Tra queste tre hanno avuto magnitudo maggiore di 3.0: l’evento di magnitudo Ml 3.6 avvenuto alle ore 02:52:16 italiane, il terremoto di magnitudo Ml 3.3 avvenuto alle ore 02:53:30 italiane, l’evento di magnitudo Ml 3.3 avvenuto alle ore 06:29:05 italiane.

In totale durante il mese di maggio sono stati oltre 600 i terremoti registrati nell’area introno a Città di Castello, la gran parte di magnitudo molto basse, inferiori a 2.0. Altri eventi con magnitudo maggiori di 3.0 si sono verificati nel territorio italiano durante questo mese di maggio: tra questi ricordiamo l’evento di magnitudo (Ml) 3.5 del 23 maggio localizzato nel versante est dell’Etna, nei pressi di Zafferana Etnea (CT) e risentito nella città di Catania.

fonte: INGV terremoti