Proroga edifici B e C: da lunedì necessaria una perizia asseverata

CONDIVIDI

Da lunedì 21 febbraio sara’ necessario presentare una perizia asseverata del direttore dei lavori per chiedere la proroga delle attivita’ di riparazione delle case ‘B’ e ‘C’, almeno 30 giorni prima del termine delle opere. Lo prevede un avviso del servizio Emergenza e Ricostruzione del Comune dell’Aquila.
Tale perizia dovra’ attestare situazioni di particolare complessita’ delle opere in corso. Sara’ necessario, quindi, allegare un’adeguata documentazione che motivi la necessita’ di proroga della conclusione dei lavori oltre i termini previsti dall’ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n. 3827 e dalla successiva ordinanza n. 3857. Nella perizia, inoltre, dovra’ essere indicata in modo preciso la durata della proroga richiesta, riportando un periodo o una data esatta.

Dovra’ essere presente anche la sottoscrizione per accettazione dell’impresa che sta eseguendo le opere.
Nel caso in cui il Comune dell’Aquila accordi la prosecuzione degli interventi, nei modi indicati nell’avviso, le famiglie interessate non perderanno i benefici assistenziali concessi (contributo di autonoma sistemazione, affitto concordato, ospitalita’ alberghiera) fino al nuovo termine dei lavori.

Scarica l’avviso del Comune dell’Aquila