L’AQUILA, RICOSTRUZIONE: NUOVE PROCEDURE PER GLI EDIFICI “A”

CONDIVIDI

Il settore Emergenza e Ricostruzione del Comune dell’Aquila ha definito delle nuove procedure per la richiesta di ulteriori sopralluoghi sugli edifici classificati “A” e per l’assegnazione definitiva dell’esito di agibilità agli immobili giudicati “F”, dopo il terremoto del 6 aprile 2009.

La domanda per ulteriori verifiche per gli stabili che sono stati classificati “A” – e dunque agibili – può avvenire riempiendo un modulo e allegando una perizia tecnica giurata depositata in tribunale, nella quale il professionista incaricato dovrà dichiarare la parziale o tale inagibilità dell’edificio.

Le altre prescrizioni, cui bisogna attenersi, sono contenute nell’avviso pubblicato nella sezione “Esiti di agibilità” dell’area “Il Sisma” del sito internet www.comune.laquila.it, dove è stato inserito anche il modello che si deve utilizzare per formulare la richiesta.

Per quanto riguarda gli immobili classificati “F”, nell’avviso pubblicato nella stessa sezione del portale del Comune vengono spiegati i criteri con cui il settore Emergenza e Ricostruzione stabilirà l’esito di agibilità definitivo dell’edificio.