L’AQUILA, VIETATI BOTTI DI CAPODANNO, MULTE FINO A 500 EURO

CONDIVIDI

Con una nota del Comune dell’Aquila, è stata diffusa l’ordinanza del sindaco Massimo Cialente che riguarda il territorio comunale.


Allo scopo di evitare che nella notte di Capodanno si possano verificare episodi di disturbo della quiete delle persone oltre che di danneggiamento di cose, a partire dalle ore 01:00 del 28 dicembre 2014, fino al giorno 2 gennaio 2015, è fatto divieto di usare o portare con sé nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, materiale esplodente, accendere i fuochi, far esplodere petardi, castagnole e simili artifici esplodenti in genere, anche se di libera vendita.

Tutti comportamenti che oltre a costituire un grave pericolo per l’incolumità delle persone e degli animali, possono altresì comportare il danneggiamento di monumenti e beni pubblici in genere.

L’inosservanza di quanto vietato in ordinanza, comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da €25,00 ad € 500,00.

botti_capodanno