Da Fontana le “Linee di indirizzo strategico per la ripianificazione territoriale”

CONDIVIDI

Durante l’incontro tenutosi a Palazzo Silone tra i Sindaci e il Commissario Delegato Gianni Chiodi, l’arch. Gaetano Fontana, coordinatore della Struttura Tecnica di Missione, ha presentato le “Linee di indirizzo strategico per la ripianificazione territoriale “.

Il documento e’ stato costruito anche grazie alle indicazioni dei Sindaci e sulla base di una visione della ricostruzione in una logica sistemica. Ora la Struttura Tecnica di Missione aspetta entro la fine del mese le ulteriori osservazioni da parte dei Sindaci, dopodiche’ questo documento diventera’ un vero e proprio atto normativo e sara’ la base da cui partire per gli atti di ricostruzione veri e propri per i centri storici dei Comuni.

Nel documento, le cinque linee di indirizzo strategico da seguire riguardano: – il concetto basilare di citta’-territorio, fortemente voluto dalle istituzioni locali; – l’economia dello spazio, ovvero il non-spreco del territorio che e’ visto come principale risorsa; – la coerenza tra localizzazione e trasporti per una mobilita’ sostenibile; l’attenzione ai rischi ambientali presenti e, infine, la polifunzionalita’ degli spazi urbani. Il modello della ricostruzione dell’Aquila e dei centri storici dei Comuni del cratere si basa su una visione complessiva di un corpo unico, in cui considerare complessivamente le questioni di ingegneria sismica e sicurezza, ma anche la questione urbanistica e quella della tecnologia dell’abitare.

Il documento sostituisce la bozza del 6 luglio ed e’ diviso i 5 capitoli:
Capitolo 1: DIAGNOSI
Capitolo 2: OBIETTIVI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Capitolo 3: LINEE DI INDIRIZZO STRATEGICO
Capitolo 4: LA RIPIANIFICAZIONE DI AREA VASTA: IL CRATERE NEL CONTESTO DEL “TERRITORIO – SNODO” ABRUZZESE
Capitolo 5: MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO E RACCOMANDAZIONI

Scarica il documento