L’Aquila, l’evoluzione mensile del terremoto. Gennaio 2011

CONDIVIDI

Non siamo ancora in grado di prevedere i terremoti, come stima della magnitudo, dell’epicentro e data/orario. Ma a volte ci inviano dei “segnali”, e spesso ci fanno sentire la loro presenza costante. Quindi, monitoriamoli.

Pressoché costanti nel mese di gennaio il numero di eventi in confronto al mese di dicembre 2010, caratterizzato da una netta diminuzione relativamente ai mesi precedenti.
L’elaborazione dei dati e’ relativa al database Iside dell’INGV, in cui sono presenti tutte le scosse registrate. I valori sono come sempre relativi alla citta’ dell’Aquila, e per un raggio di 50 Km.

Il numero di eventi nel mese di gennaio e’ pari a 243, (211 e 413 a dicembre e novembre). Per lo più di bassa intensita’, sono stati 15  quelli di magnitudo >= 2.0 (27 e 32 nei mesi precedenti), con un valore massimo rilevato il giorno 9 gennaio, di magnitudo 3.9 (Zona Piana del Fucino). .

Cinque gli eventi che nel complesso hanno registrato una magnituto >= 2.5

Si precisa che dati, immagini e commento sono forniti solo a titolo “informativo” sull’evoluzione in atto. Cliccare sulle immagini per la mappa a più elevata risoluzione.

In questo articolo e’ possibile visualizzare tutte le mappe mensili fino a Dicembre 2010.


Gennaio 2011 (243 eventi)


Novembre 2010 (413 eventi)


Dicembre 2010 (211 eventi)