Al via il progetto “Ragusa chiama L´Aquila”

CONDIVIDI

Da martedì a giovedì kermesse in Piazza Duomo a L’Aquila. Coinvolte sette scuole di Ragusa, il Consorzio del cioccolato, il comune di S. Croce, la Provincia, la Questura.

(dal Corriere di Ragusa) Portare la solidarieta’ della nostra provincia a L´Aquila a due anni dal terremoto. Non solo parole e testimonianze ma anche iniziative concrete per far sentire la vicinanza del popolo ibleo.
E´ quanto, martedì faranno la Questura con i comuni di Santa Croce e Modica e sette istituti scolastici della provincia.

Tutti insieme saranno quel giorno nel capoluogo abruzzese, portando con sé anche oggetti artistici e prodotti tipici della nostra terra.

L´iniziativa e’ stata presentata ieri in Questura, presenti il questore Filippo Barboso, i sindaci di Santa Croce, Lucio Schembari (con l´assessore Maurizio Allù), e di Modica, Antonello Buscema, il preside del Liceo “Campailla” di Modica Girolamo Piparo ed il direttore del Consorzio del cioccolato Nino Scivoletto.
L´idea, come ha spiegato il questore, «e’ scaturita una sera durante un incontro con il prefetto di L´Aquila, Giovanna Iurato, che e’ originaria di Santa Croce. Ci ha detto che sarebbe contenta se la sua provincia manifestasse solidarieta’».

Da quel momento e’ scattata l´organizzazione. «Andiamo – ha aggiunto il questore – presentando l´eccellenza della nostra provincia. Mostriamo le nostre capacita’ mettendole a disposizione dei ragazzi e della cittadinanza de L´Aquila».

Il progetto prevede anche un gemellaggio tra sette scuole iblee e sette aquilane. «Il progetto – ha chiarito Piparo – durera’ tre anni per cementare il rapporto. Si faranno ricerche sugli aspetti culturali e storici delle due realta’. A fine mese un liceo di L´Aquila visitera’ la nostra provincia».