Sfollati Campomizzi trasferiti alla Guardia di Finanza

CONDIVIDI

“Si sta concludendo in queste ore il trasferimento nella scuola ispettori della Guardia di Finanza dei cittadini aquilani che erano ospitati all’interno della caserma Campomizzi”.
È quanto rendono noto il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente e l’assessore all’Assistenza alla Popolazione Fabio Pelini.
“Esprimiamo grande soddisfazione per questo risultato – hanno dichiarato il sindaco e l’assessore – poiché siamo riusciti a individuare una soluzione per quei cittadini “invisibili”, coloro cioè che non erano ricompresi in nessuna forma di assistenza prevista dalle ordinanze ma che vivevano comunque in una situazione di preoccupante emergenza sociale a causa del sisma.
In questo modo – hanno proseguito Cialente e Pelini – abbiamo affermato un sacrosanto principio di tutela di quelle categorie di cittadini esposte, più delle altre, alle conseguenze del sisma in termini economici e abitativi. Si tratta di un risultato al quale abbiamo lavorato in maniera sinergica con gli altri soggetti coinvolti e per il quale ringraziamo sentitamente il commissario Adsu Francesco D’Ascanio per il suo approccio costruttivo, la Struttura di Gestione dell’Emergenza, che ha dimostrato disponibilita’ e apertura, e la societa’ Slem, che gestisce il servizio mensa all’interno della caserma della Finanza.
Tutto questo dimostra – hanno concluso il primo cittadino e l’assessore all’Assistenza alla popolazione – che quando si lavora insieme, in maniera costruttiva, si ottengono risultati positivi a beneficio dei cittadini. Un metodo operativo che, ci auguriamo, venga seguito e rispettato anche in futuro”.