Cina, in arrivo il tifone che ha fatto 35 morti alle Filippine. Hong Kong paralizzata

CONDIVIDI

Trasporti, scuole, il mercato azionario e molte aziende sono fermi ad Hong Kong per l’arrivo dell’uragano Nesat, che ha gia’ fatto 35 morti nel passaggio sulle Filippine. L’ufficio metereologico, l’Hong Kong Observatory, ha emesso un’allerta di livello 8 (su una scala di 10) e in alcune zone, gia’ spazzate dalle piogge, sono state registrati venti che raggiungono i 160km orari.
La violenza dei venti ha abbattuto alberi e fatto chiudere la maggior parte degli uffici. Almeno tre persone sono rimaste ferite dalla caduta di un ponteggio su un taxi, mentre un altro e’ rimasto colpito da un albero sradicato; una cinquantina di persone sono state evacuate dai loro appartamenti dopo che una chiatta si e’ disciolta dagli ormeggi e si e’ schiantata su un vicino molo.
Il governo ha aperto i rifugi. All’alba Nesat era 350km a sud di Hong Kong, ma potrebbe evitare il territorio dirigendosi verso l’isola cinese di Hainan. Chiusa la borsa di Hong Kong.