SICUREZZA: A L’AQUILA SERVONO UOMINI E MEZZI

CONDIVIDI

Il COISP – Sindacato Indipendente di Polizia – rileva che quando ci sono uomini e mezzi sul territorio i risultati si ottengono. I carabinieri stanotte arrestano 4 persone in procinto di compiere azioni criminose – si legge in un comunicato stampa – il personale delle Volanti interviene su segnalazione di persone sospette e recupera un’ingente “refurtiva”.

Investire in “sicurezza” deve essere un investimento e non un costo, perchè la tranquillità dei cittadini non ha prezzo.
I continui tagli operati nei confronti delle Forze dell’Ordine tra poco non consentiranno più di ottenere tali risultati. Nei prossimi mesi il Ministero a comunicato che provvederà a non rinnovare l’assicurazione a circa 25 mezzi della Polizia aquilana, fortunatamente non sono autovettura in servizio di “controllo del territorio” ma mezzi adibiti a tutti quei servizi che vanno dalla logistica ai servizi di O.P.

La dismissione di queste autovetture, alcune ancora in buone condizioni, comporterà oltre al blocco di alcune attività amministrative, un aggravio d’utilizzo degli altri mezzi (tra le quali anche quelle usate dalle Volanti), provocando così un deterioramento maggiore anche dei mezzi del controllo del territorio.
Se a questo aggiungiamo che le aggregazioni del personale di Polizia non sono state ancora prorogate, la situazione per la nostra città potrebbe essere non rosea.

Santino Li Calzi Coisp L’Aquila