DICEMBRE, SCIOPERI A RAFFICA: A RISCHIO BUS, TRENI, AEREI

CONDIVIDI

Scioperi a raffica in una settimana di passione che mettera’ a dura prova la circolazione in tutta Italia in vista delle festivita’ natalizie. Bus, treni e tram a rischio giovedi’ quando a fermarsi sara’ il trasporto pubblico locale e ferroviario in seguito allo sciopero indetto da Cgil, Cisl, Ugl e Cisal.
Gravi disagi per la circolazione sono previsti anche per venerdi’ 16 dicembre a causa del blocco delle attivita’ proclamato dal servizio taxi su tutto il territorio nazionale.

Si uniranno i piloti e gli assistenti di volo della Meridiana che incroceranno le braccia per quattro ore, dalle 14 alle 18.
Venerdi’ di fuoco anche per i metalmeccanici della Fiom, che sospenderanno le attivita’ per almeno 4 ore, prorogabili fino a 8.

Le agitazioni continueranno anche la prossima settimana, a partire da lunedi’ 19 quando saranno i lavoratori del pubblico impiego a fermarsi a causa dello sciopero indetto da Cgil, Cisl, Uil e Ugl. Colpiti anche il servizio 119 di Telecom Italia e Poste Italiane.

FS: SCIOPERO 24 ORE TRA IL 15 E IL 16, PREVISTE CANCELLAZIONI
A causa dello sciopero nazionale di 24 ore dei lavoratori di tutto il settore dei trasporti per la definizione del nuovo Contratto nazionale della mobilita’ proclamato dai sindacati di categoria, dalle ore 21 di giovedi’ 15 alle 21 di venerdi’ 16 dicembre, alcuni treni potranno essere oggetto di cancellazioni o limitazioni di percorso. Lo comunicano le Fs.

Per quanto riguarda i treni a media-lunga percorrenza, saranno assicurati tutti i convogli elencati nella tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull’orario ufficiale Trenitalia e sul sito web wwww.fsitaliane.it.
Per i treni regionali, le Fs ricordano invece che saranno garantiti i servizi essenziali assicurati per legge nelle fasce orarie piu’ frequentate dai viaggiatori pendolari nei giorni feriali (6.00/9.00-18.00/21.00).   (AGI)