A L’AQUILA TUTTA L’ELETTRONICA SPAZIALE NEL NUOVO SITO DELLA THALES ALENIA SPACE

CONDIVIDI

L’Aquila, 14 dicembre 2011 – Primo passo oggi per la realizzazione del nuovo stabilimento industriale a l’Aquila di Thales Alenia Space (joint venture tra Thales 67% e Finmeccanica 33%). La prima pietra del nuovo impianto e’ stata posata presso il nucleo industriale di Pile alla presenza di alte cariche istituzionali della Regione, della Provincia e del Comune del capoluogo abruzzese.

Al via del nuovo stabilimento hanno preso anche il presidente e amministratore delegato di Finmeccanica, Giuseppe Orsi, il presidente e ceo di Thales Alenia Space Reynald Seznec e l’amministratore delegato di Thales Alenia Space Italia Luigi Pasquali.

Il nuovo stabilimento nasce dopo che lo storico insediamento della societa’ aerospaziale era stato dichiarato inagibile a causa dei gravi danni riportati nel terremoto del 6aprile 2009. La presenza di Thales Alenia Space e’ pluridecennale nel capoluogo abruzzese da quasi trent’anni opera con centri specializzati nella produzione di componentistica elettronica e antenne che, grazie alle sofisticate strumentazioni impiegate e alla professionalita’ dei tecnici e degli ingegneri, vanta livelli di eccellenza sia per le tecnologie sia per la qualita’ della produzione.

Molte e cruciali le attivita’ che si svolgono nello stabilimento aquilano e che vanno dallo sviluppo tecnologico all’industrializzazione dei prodotti, dalla completa produzione di equipaggiamenti elettronici alle strutture in materiale composito per differenti applicazioni nelle attivita’ spaziali come il telerilevamento, le tlc, le applicazioni radar o le applicazioni militari.

“Mi trovo a celebrare un evento importante che vuole essere prima di tutto un segno forte e tangibile dell’impegno di Thales Alenia Space Italia a rafforzare la propria presenza sul territorio aquilano, segno quindi di un cammino di continuita’ che guarda pero’ fiducioso al futuro sia del territorio abruzzese che della nostra azienda”, commenta l’ad di Thales Alenia Space Italia Luigi Pasquali che ha parlato di “immenso orgoglio” per la posa della prima pietra di questo nuovo sito industriale aquilano.

A l’Aquila – ha detto il presidente e ceo di Thales Alenia Space, Reynald Seznec parlando con i giornalisti – concentreremo tutta l’elettronica spaziale e ne faremo un centro di eccellenza a livello europeo dove produrre calcolatori spaziali“. E sebbene “l’industria dell’aerospazio cresce lentamente” Seznec sottolinea che la societa’, con questo progetto, prevede “nuova occupazione per 20 nuovi posti di lavoro l’anno”.

Il nuovo stabilimento avra’ una superficie di oltre 16 mila metri quadrati ripartita in diverse aree: produttiva, servizi e utenze e uffici. Il blocco produttivo piu’ ampio e corposo che si estendera’ per oltre 10 mila metri quadrati e’ posto al piano terra mentre gli uffici si trovano su due piani. Naturalmente, in linea con il rischio sismico del territorio Thales Alenia Space Italia sottolinea che “l’edificio ricostruito rispondera’ ai piu’ severi criteri antisismici previsti dalla nuova normativa in materia”.

E non solo. La struttura sara’ anche attenta al risparmio energetico con nuove soluzioni tecnico-progettuali che prevedono l’uso di sistemi di recupero termico e di materiali costruttivi che, oltre a soddisfare i criteri generali di sostenibilita’ ambientale, minimizzano le dispersioni termiche.

Una volta a regime, la nuova struttura accogliera’ oltre alla produzione storica di Thales Alenia Space anche nuove linee produttive dedicate alla realizzazione di antenne satellitari Sar, leggere e di grandi dimensioni, e, infine, nel nuovo sito industriale sara’ centrata una attivita’ di eccellenza tecnologica e ingegneristica.

La societa’ stima che la fase di costruzione vera e propria durera’ intorno ai 15 mesi al termine dei quali sara’ avviato un graduale piano di ‘relocation’ e di collaudo operativo, senza mai interrompere le attivita’ produttive per poter cosi’ garantire la massima attenzione ai programmi in corso. (Adnkronos)

Tags: ,