GOVERNO, LIBERALIZZAZIONI: DALLE BANCHE ALL’RC AUTO, ECCO LE MISURE

CONDIVIDI

21 marzo 2012 – Con il voto alla Camera, il decreto liberalizzazioni e’ pronto per essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ma vi sono ancora due nodi da sciogliere. Il primo riguarda la cancellazione delle commissioni bancarie sugli affidi, decisa con una modifica introdotta in Senato. Modifica che aveva provocato le dimissioni dei vertici Abi e che il governo si e’ detto disponibile a rivedere solamente su sollecitazione esplicita del Parlamento.

Da qui l’ordine del giorno di Pd, Pdl e Terzo Polo affinche’ il governo si impegni a limitare la norma alle banche che non aderiscono ai protocolli di trasparenza. Il secondo nodo da sciogliere consiste invece nei rilievi della Ragioneria dello stato sulla mancanza di coperture per alcune norme contenute del decreto. Il testo sul quale il governo ha incassato la fiducia alla Camera non presenta modifiche rispetto a quello licenziato dal Senato e prevede misure volte alle liberalizzazioni in una lunga serie di settori. Il provvedimento consiste in 119 articoli in tutto che affiancano alle liberalizzazioni in materia di servizi professionali, di energia, di servizi pubblici locali, di banche e assicurazioni e trasporti, misure per la tutela dei consumatori e lo sviluppo delle infrastrutture, trasporti ed edilizia in particolare. Queste le principali novita’ che apportera’ il decreto.

BANCHE. Conto corrente gratis per pensionati: e’ previsto per i pensionati che hanno un assegno fino a 1.500 euro.
Commissioni prestiti: Annullate tutte le commissioni bancarie sui prestiti anche in caso di sconfinamento in assenza di affidamento ovvero oltre il limite del fido. Mutui: non sara’ piu’ necessario aprire un conto corrente nella banca dove si richiede il mutuo; le banche erogatrici avranno l’obbligo di proporre due polizze di differenti assicurazioni non riconducibili alle banche, agli istituti di credito e agli intermediari finanziari stessi.
Prevista anche la liberta’ per il cliente di scegliere sul mercato la polizza sulla vita piu’ conveniente. Stop alle commissioni per il pagamento del carburante tramite carta fino a 100 euro. Vietati gli incroci personali tra gruppi bancari concorrenti, cioe’ la co-presenza di un individuo in due o piu’ Consigli di Amministrazione.

SERVIZI PUBBLICI LOCALI. Obbligatorie le gare per l’affidamento di servizi oltre i duecentomila euro.

AFFITTI ON LINE. Gli affitti di Regioni e Comuni dovranno essere pubblicati on line.


ICI/IMU PER LA CHIESA:
abrogazione immediata delle norme che prevedono l’esenzione per gli immobili dove l’attivita’ non commerciale non sia esclusiva ma solo prevalente. La norma interessa tutte le associazioni no-profit, ivi compresa la Chiesa.

PROFESSIONISTI. Abolito il preventivo in forma scritta, previsto dal testo di Palazzo Chigi, sostituito dall’obbligo di un preventivo di massima e viene tolta anche la possibile sanzione disciplinare. I tirocinanti, avranno un rimborso a forfait dopo sei mesi di pratica.

OK TEMPI CERTI PER CONCORSI NOTAI. Obbligo a nominare i notai entro un anno dal bando dei prossimi concorsi relativi all’anno in corso, al 2013, al 2014 e dal 2015.

CLAUSOLE VESSATORIE. Chi non rispetta le norme contro le clausole vessatorie nei contratti stipulati dai professionisti con i clienti paghera’ da 2.000 a 50.000 euro di multa.

IPOTECA VECCHI MUTUI. Per i vecchi mutui, saldati prima delle liberalizzazioni di Bersani, non sara’ piu’ necessario andare dal notaio per estinguere l’ipoteca.

FARMACIE. Quorum per l’apertura di nuove farmacie spostato a 3.300 abitanti. Possibilita’ per le parafarmacie di vendere farmaci veterinari e prodotti galenici. Non ci saranno ‘quote riservate’ nei concorsi per l’apertura delle nuove farmacie. In arrivo i farmaci monodose: l’Aifa entro il 31 dicembre dovra’ rivedere le modalita’ di confezionamento dei farmaci per individuare le confezioni ottimali in funzione delle patologie.


20 I TRIBUNALI DELLE IMPRESE.
Saranno 20 i tribunali delle imprese su tutto il territorio. Dodici le sezioni specializzate esistenti alle quali si aggiungeranno altre 8. Avranno sede nel capoluogo di regione. La Lombardia ne avra’ due, a Milano e a Brescia. Per la Valle D’Aosta sara’ competente Torino.

CONTRIBUTO SOCIETA’ CAPITALE AD ANTITRUST.
Le societa’ di capitale con ricavi totali oltre i 50 mln di euro dovranno versare lo 0,08 per mille del fatturato per sostenere le funzioni dell’Autorita’ Garante della Concorrenza e del mercato. Il contributo servira’ anche a incrementare di 20 posti l’organico dell’Authority.

PAGAMENTI DA FATTURA. I termini per il pagamento dei prodotti agricoli e alimentari scatteranno dall’ultimo giorno del mese di ricevimento della fattura.

GRATIS NOTAIO PER SOCIETA’ UNDER 35. I giovani sotto i 35 anni che vorranno dare vita a una Srl potranno farlo usufruendo della gratuita’ delle spese notarili con capitale iniziale tra 1 euro e 10mila euro. Vietata la cessione delle quote a soci che non abbiano il requisito dell’eta’.

PROTEZIONE CIVILE. Esclusa la gestione dei grandi eventi dalle competenze della Protezione Civile.

SEPARAZIONE ENI-SNAM. La separazione tra Eni e Snam dovra’ avvenire entro settembre 2013.

REMUNERAZIONE RETE ELETTRICA. Piu’ facile per i concessionari realizzare investimenti con definizione da parte dell’Authority delle remunerazione singoli asset.

PREZZI EUROPEI PER GAS.
I prezzi italiani del gas saranno allineati a quelli europei.

STOP ESCLUSIVA BENZINAI. Per i benzinai cade il diritto esclusiva e sara’ possibile l’aggregazione tra gestori di impianti per l’acquisto all’ingrosso di carburante.

TAXI. Rimane ai sindaci il potere di decidere il numero di licenze dei taxi, con il preventivo parere dell’Autorita’ per i trasporti. Permane la possibilita’ per la stessa Autorita’ di appellarsi al tar del Lazio nel caso in cui i comuni non recepiscano le direttive.

AUTORITA’ TRASPORTI.
Entro il 31 maggio nascera’ la suddetta Autorita’ dei trasporti partira’ entro il 31 maggio che avra’ il potere di imporre sanzioni amministrative in caso di inosservanza delle proprie decisioni.

SEPARAZIONE FS-RFI:
entro il 30 giugno 2013 l’Autorita’ per i trasporti dovra’ trasmettere una relazione al Governo e al Parlamento “sull’efficienza dei diversi gradi di separazione tra l’impresa che gestisce l’infrastruttura e l’impresa ferroviaria”.

CONTRATTI AZIENDALI PER FERROVIE:
i trattamenti di lavoro saranno definiti dalla contrattazione collettiva svolta dalle organizzazioni piu’ rappresentative a livello nazionale e non si fara’ piu’ riferimento a contratti collettivi nazionali di settore.

AUTOSTRADE.
Le pertinenze di servizio delle autostrade siano decise sentita l’Agenzia per le infrastrutture stradali e autostradali.

STOP TAGLI PER CARROZZIERI NON CONVENZIONATI.
Cancellata la norma del decreto liberalizzazioni sull’rc auto che prevedeva un taglio del 30% ai risarcimenti nel caso in cui non si utilizzi per le riparazioni un carrozziere convenzionato con l’assicurazione.

FRODI ASSICURAZIONI. Aumentano le pene per le frodi a danno delle assicurazioni. Stabilisce il carcere da uno a cinque anni e non piu’ da “da sei mesi a quattro anni” per chi froda le assicurazioni danneggiando un bene assicurato o con una mutilazione della propria persona.

RISARCIMENTI PICCOLE LESIONI.
Il danno biologico alla persona per lesioni di lieve entita’ e’ risarcito solo se si ha un riscontro medico legale da cui risulti visivamente o strumentalmente accertata la lesione.

PREMIO RC AUTO NORD E SUD.
Previsto l’obbligo per le compagnie di assicurazioni di praticare ‘identiche offerte’ su tutto il territorio nazionale per le classi di massimo sconto.

RC AUTO, 15 GG PER NON ASSICURATI POI POLIZIA. Quindici giorni di tempo per regolarizzare la posizione e poi l’intervento della polizia per tutti coloro che non hanno assicurato il proprio veicolo e sono inseriti nell’elenco del ministero dei Trasporti.

BANCA DATI TESTIMONI.
Conterra’ le informazioni relative a danneggiati e testimoni.

(AGI)