LA DENUNCIA: DOPO 3 ANNI ANCORA BLOCCATE LE PRATICHE SUI BENI PERSI

CONDIVIDI

L’Aquila, 13 aprile 2012 – Riportiamo la segnalazione di un nostro lettore.

Gentilissima redazione, Vi disturbo, per informarvi della gravosa situazione venutasi a creare riguardo il rimborso dei beni mobili, persi a causa del sisma.
Ad oggi, 13 aprile 2012, ancora non si trova una via d’uscita per i molti cittadini aquilani, che, me compreso, hanno inserito la propria autovettura nella richiesta per i beni persi.
Dopo 3 anni,le pratiche sono ancora bloccate, perchè l’autovettura distrutta non risulta allo stesso indirizzo dell’abitazione crollata.

Da qui la domanda: al centro storico dei paesi come si fa a parcheggiare la macchina dentro casa?
Perche’ non si defalca il valore dell’autovettura (in attesa di regolamento) e si da la possibilita’ a chi ha peEso tutto di avere un minimo risarcimento?

Grazie per l’attenzione
Italo

Tags: , ,