STALKING, UN ARRESTO

CONDIVIDI

L’Aquila, 4 maggio 2012 – Nella serata di ieri il personale della Squadra Anticrimine e della Squadra Volante del Commissariato di Avezzano, procedeva all’arresto in flagranza di un cittadino avezzanese di cinquantatrè anni resosi responsabile del reato di stalking nei confronti della moglie, nonché di maltrattamenti in famiglia, percosse e minacce gravi.

L’uomo era stato più volte denunciato dal personale operante per aver manifestato atteggiamenti violenti in famiglia. A seguito di questi episodi, nello scorso novembre, l’uomo era stato colpito da un’ordinanza che disponeva la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare; a nulla era valso il provvedimento, in quanto l’uomo aveva continuato a perseguitare la moglie, ogni volta minacciandola di morte e percuotendola con calci.

Nel tardo pomeriggio di ieri l’uomo ha tentato di sfondare a calci i due ingressi dell’appartamento della moglie, dandosi alla fuga quando ha sentito che la donna si rivolgeva alla polizia per chiedere aiuto. Rintracciato presso il luogo di lavoro, l’uomo veniva tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Avezzano.