MARGHERITA HACK: 90 ANNI CON…LE VERDURE. DA BERSANI CARCIOFO A MONTI ASPARAGO BIANCO

CONDIVIDI

12 giugno 2012 – I 90 anni la grande astrofisica li festeggia anche con un minestrone con una ricetta tutta particolare. In un’intervista al Corriere Fiorentino, la celebre astrofisica ha paragonato alcuni importanti personaggi politici italiani a delle verdure.

E ce n’è per tutti, da Monti (un asparago bianco bocconiano, “una persona seria e onesta ma non può fare miracoli”) a Berlusconi (“Una patata talmente andata a male che è diventata tutta nera. E puzza”).
Formigoni è “un cavolo a palla, di quelli verdi, che all’apparenza si spacciano per cavolfiori, poi vai a vedere dentro e il fiore non c’è. Così è lui: pio, tutto Gesù e Maria, e poi in realtà s’è visto cosa fa”.

Casini? “Così pio, può essere solo un radicchio”.
Matteo Renzi? “Uno zucchino lesso, senza condimento però. No, dai, forse unn’è così tanto male. È forse un po’ troppo “bravo Pierino”, troppo scolarino a modo, per i miei gusti. Ma a Firenze non sta governando male. Se sfida Bersani alle primarie del Pd fa bene. Vediamo se i giovani si comportano meglio dei vecchi».
Bersani è “Una verdura un po’ più rozza. Un carciofo”.

E l’Italia? “Una frutta marcia, ma marcia di brutto, più di prima”