CONCORSONE AL COMUNE: CIALENTE FA RETROMARCIA, PROTESTA DEI PRECARI

CONDIVIDI

L’Aquila, 24 agosto 2012 – Massimo Cialente, ha dichiarato che: “anche i precari che hanno vinto un concorso dovranno fare la preselezione” per l’assunzione a tempo indeterminato negli uffici della ricostruzione.

Tali dichiarazioni, se confermate, svuotano di significato la riserva di posti prevista a favore dei lavoratori precari abruzzesi. Lo affermano in una nota i precari dell’Ufficio Coordinamento Ricostruzione, nonché, continua la nota, la rassicurazione fornita dal Ministro per la coesione territoriale, Fabrizio Barca, il quale ha dichiarato che:

“Nell’ambito dei paletti imposti dall’attuale contesto normativo, massimo è l’impegno del Governo a far sì che quelle risorse professionali attualmente utilizzate che hanno maturato una significativa esperienza nella materia e che siano appropriatamente selezionate in base alla competenza proseguano nel loro operato” (Relazione del 15 giugno 2012, pubblicata sul sito del Ministero per la coesione territoriale).

In considerazione dell’imminente pubblicazione del bando in questione, i precari dell’Ufficio Coordinamento Ricostruzione, che hanno vinto una selezione pubblica, hanno chiesto al ministro Barca e al Commissario Chiodi di fare definitiva chiarezza sulla vicenda.