L’AQUILA, CONDANNATO ARCHITETTO PER I CROLLI IN VIA STURZO

CONDIVIDI

Tre anni di reclusione per omicidio e disastro colposo e’ la condanna inflitta, accogliendo la richiesta dell’accusa, dal giudice Giuseppe Grieco ad Augusto Angelini, 85 anni, unico sopravvissuto tra i cinque presunti responsabili individuati dalla pubblica accusa per il crollo dei due edifici (civico 33 e 39) di via Luigi Sturzo, nei quali morirono in tutto 29 persone la notte del 6 aprile 2009.

Angelini era progettista architettonico e direttore dei lavori di entrambi gli stabili.

(ANSA)