“METTIAMOCI UNA PEZZA” DA L’AQUILA ALL’EMILIA

CONDIVIDI

pezza_elettaL’associazione Animammersa si costituisce nel novembre 2009, ed è affermazione dell’identità sociale e culturale di L’Aquila dopo il sisma del 6 aprile 2009; è raccolta e racconto delle voci e delle esperienze della città e dei suoi abitanti alle prese con un disastro naturale ed economico, è la follia e la creatività di cinque artisti che vogliono vestire il centro storico della città, con la morbidezza, l’allegria e il calore della lana.

Lo scorso anno grazie ai media nazionali e internazionali, il progetto di Animammersa , “Mettiamoci una pezza” ha avuto risonanza mondiale: è un atto di denuncia, di cura, di provocazione.

La città di L’Aquila e la sua lenta ricostruzione tornavano sotto la lente d’ingrandimento della stampa, attraverso l’allestimento di più di seimila pezze sui monumenti del centro storico da salvaguardare o sulle brutture e il grigiore da eliminare.

Sul successo dello scorso anno che ha raccolto più di seimila adesioni in tutto il mondo, l’associazione, il 6 aprile 2013 vuole far si che si accendano ancora i riflettori, ma questa volta sui territori colpiti dal sisma del maggio 2012, questa volta a Finale Emilia e a Mirandola.

La partecipazione al progetto “Mettiamoci Una Pezza“ è libera ed aperta a tutti, l’idea è di rivestire una superficie di almeno 100 mq nei centri storici di Finale Emilia e Mirandola.

Sul sito http://mettiamociunapezza.wordpress.com troverete le misure delle pezze richieste, che potranno essere lavorate con i ferri o con l’uncinetto con qualunque tipo di filato, di colore e punto di lavorazione, troverete inoltre il link dove poter scaricare l’etichetta con i vostri dati da allegare alla pezza e l’indirizzo al quale spedire il tutto.