CON GOOGLE SI POTRANNO VISITARE VIRTUALMENTE I PARCHI NAZIONALI ITALIANI

CONDIVIDI

google_street_view_mapsParco nazionale del Gran Paradiso, Parco nazionale Abruzzo Lazio e Molise, Parco nazionale della Sila.

Queste le tre aree naturalistiche che potranno essere visitate on line sul sito del ministero dell’Ambiente dedicato alle aree protette www.naturaitalia.it, grazie alla recente intesa siglata tra il ministero stesso, Federparchi e Google.

Per pianificare itinerari o anche per visitare virtualmente queste aree- spiega una nota – bastera’ infatti affidarsi a Streetview, il servizio gratuito di Google Maps che consente di visualizzare foto panoramiche a livello stradale di aree metropolitane, siti archeologici e tanti altri luoghi di particolare interesse.

“L’iniziativa avviata con Google e Federparchi – rileva il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini – e’ di grandissimo interesse per il ministero dell’Ambiente ma, soprattutto per gli italiani che avranno un’opportunita’ in piu’ e una modalita’ innovativa per fruire del nostro grande patrimonio naturalistico”.

“Percorrere ‘virtualmente’ sette sentieri di tre dei piu’ bei parchi d’Italia rappresenta una occasione di conoscere, di viaggiare con gli occhi, ma anche un forte stimolo al turismo coniugando interesse per la natura, tecnologia, strumenti della rete, con un’offerta orientata al pubblico giovanile che e’ particolarmente attento ai temi e ambientali”.

Con un articolato sistema di telecamere, montate a bordo di mezzi speciali – come il triciclo ‘trike’ di Google, in grado di scattare foto in movimento – i tecnici Google hanno percorso, fotografato e messo in rete i sentieri piu’ belli dei tre Parchi Nazionali. Un obiettivo raggiunto grazie alla collaborazione sperimentale tra il ministero dell’Ambiente e Google che, nei prossimi mesi, prevede la mappatura di ulteriori parchi.