INCHIESTA ISOLATORI SISMICI, IL COMUNE DELL’AQUILA CHIEDE 2,6 MILIONI DI DANNI

CONDIVIDI

isolatori_sismici_laquiladi Giampiero Giancarli, da Il Centro – L’inchiesta su presunte irregolarità circa l’adeguatezza degli isolatori sismici sistemati nel Progetto Case è alle ultime battute. Ieri il giudice per le udienze preliminari del tribunale Giuseppe Romano Gargarella ha accolto le richieste di entrare nel procedimento come parti civili da parte del Comune, che, tramite i suoi avvocati, Domenico de Nardis e Antonio Orsini, ha chiesto danni per due milioni e seicentomila euro. Accolta anche la costituzione di parte civile del Comitato «3e32» presentata dal legale Lorenzo Cappa.

Lo stesso giudice, su richiesta delle parti civili, ha disposto che la società che ha fornito gli isolatori, la Alga spa, sia da individuare come responsabile civile. L’udienza, per la discussione, è stata poi fissata per l’11 luglio. Gli accusati di frode nelle pubbliche forniture, sulla scorta degli esiti di una perizia discussa diversi mesi fa, sono tre. [continua a leggere su Il Centro]