EMILIA: 8000 € PER OGNI ASSUNZIONE IN ZONE COLPITE DAL SISMA

CONDIVIDI

emilia_crolli_torreContributi fino a 8.000 € per ogni nuova assunzione promossa dalle Pmi emiliane situate nei Comuni colpiti dal sisma.

La Regione Emilia Romagna concede contributi allo scopo di incentivare le assunzioni alle Piccole medie imprese situate nel territorio dei Comuni colpiti dal sisma del 2012.

Il bando è rivolto alle imprese, ai consorzi, ai liberi professionisti, alle cooperative e alle associazioni e alle fondazioni: requisito indispensabile è la presenza di almeno un’unità produttiva nei Comuni coinvolti dal terremoto del maggio 2012 situati nel territorio delle Province di Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara.

I soggetti che fruiranno degli incentivi per le assunzioni devono avere precisi requisiti:

  • non devono aver fatto ricorso a procedure di cassa integrazione;
  • non devono aver attivato procedure di licenziamento collettivo o individuale per giustificato motivo oggettivo, oppure procedure di riduzione dell’orario di lavoro fino al 31 dicembre 2012 e nel periodo compreso tra i 1 gennaio 2013 e la data di presentazione della domanda.

Gli incentivi sono concessi per le assunzioni a tempo indeterminato di soggetti disoccupati o inoccupati realizzate tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2013 e consistono in un contributo pari a 8.000 € se il personale assunto è di sesso femminile e pari a 7.000 € per l’assunzione di uomini.

Le domande potranno essere presentate entro il 3 febbraio 2014.
Il bando è pubblicato sul sito della Provincia di Bologna

a cura di Anna Carbone
da news.attico.it