PAURA IN ABRUZZO: A TU PER TU CON L’ORSO MARSICANO

CONDIVIDI

orsoPaura per dei giovani in vacanza a Frattura, frazione di Scanno (Aq), per un incontro ravvicinato con un grosso orso. Corsi in aiuto di un contadino che aveva sentito dei rumori dentro il pollaio, all’improvviso è sbucato l’animale. Panico: i ragazzi hanno urlato verso il plantigrado e che, a sua volta spaventato, ha ringhiato verso di loro pronto per caricarli.

I ragazzi si sono rifugiati sugli alberi vicini in attesa che l’animale si allontanasse verso le colline circostanti.  ”Qui l’orso si vede spesso – racconta un giovane di Pratola Peligna in vacanza a Frattura – ma questa volta è entrato proprio nel paese e stava per aggredirci. Abbiamo avuto paura e temuto per la nostra incolumità. Fortunatamente dopo la prima carica, l’animale si è allontanato”.

Ingenti i danni provocati nel pollaio dove l’orso ha ucciso quattro galline e un gallo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il corpo forestale ai quali i testimoni hanno raccontato di aver notato addosso all’animale un collare, il che fa pensare che l’orso sia monitorato e tenuto sotto controllo dal Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise.

(ANSA)