ECCO COME VENEZIA STA SPROFONDANDO. LA MAPPA

CONDIVIDI

venezia_satellite1Il mondo intero conosce la situazione di Venezia: la città sta lentamente sprofondando. Che sia colpa della natura o dell’uomo o di entrambi non è ancora dato da capire nei particolari. E’ per questo che di tanto in tanto è necessario realizzare uno studio satellitare per verificare di quanto la città lagunare sta abbassandosi. E quando è possibile, verificare quanto è colpa della natura e quanta dell’uomo, così da poter prendere appropriate misure.

In un nuovo studio apparso su Nature un team di ricercatori ha utilizzato immagini radar raccolte da 4 diversi satelliti a cui hanno applicato la tecnica di analisi nota come PSI (Persistent Scatterer Interferometry), ottenendo così dati che permettono una risoluzione come mai era stato possibile in precedenza.

I satelliti utilizzati sono l’ERS, l’Envisat, il Tetta X e il CosmoSkymed, un gioiello tutto italiano costruito dall’ASI. Con questi satelliti si è riusciti a determinare l’abbassamento di Venezia causato dalla natura e l’abbassamento causato dall’uomo. I risultati? Sono ben evidenti nella cartina qui sotto.

Venezia sta sprofondando mediamente di 1 mm per anno, in alcune parti però, l’attività umana ha peggiorato la situazione al punto che alcune aree si abbassano di circa 5-10 mm all’anno (sono le aree in rosso), ma ci sono anche luoghi dove gli interventi umani hanno ridotto il margine di sprofondamento (nella mappa sono mostrati in verde).

Luigi Bignami, blog.focus.it
[Click here for English version]


venezia_satellite2