MALTEMPO: TERAMANO SEPOLTO DA ACQUA E FANGO, MOLTI I DISAGI

CONDIVIDI

maltempo2 dicembre 2013 – Il nubifragio che dalla notte si sta abbattendo sull’Abruzzo sta facendo danni anche nel Teramano. La costa e’ quella che paga le maggiori conseguenze.

Sono stati chiusi i sottopassi di via Da Vinci a Tortoreto Lido ed altri sono impercorribili da Martinsicuro a Silvi Marina.

A Pineto, il commissario prefettizio ha disposto la sospensione delle attivita’ didattiche per oggi. Frane e colate di fango sulle strade interne un po’ ovunque. A Sant’Onofrio di Campli la viabilita’ e’ difficile per chi dalla Val Vibrata deve raggiungere Teramo.

I vigili del fuoco sono al lavoro dalla notte ed anche i gruppi di protezione civile sono mobilitati. I centralini dei pompieri sono roventi. Allagati scantinati e magazzini, problemi anche in campagna in alcuni allevamenti.

Il fiume Calvano a Pineto e’ esondato in alcuni punti, ha invece superato il livello di guardia il Tronto fra Marche e Abruzzo. Viene monitorato da polizia stradale e vigili del fuoco.

In piena anche Salinello e Vibrata, piu’ a sud il Vomano e Tordino.

Il sindaco di Roseto Enio Pavone ha disposto la chiusura temporanea della scuola media “Fedele Romani” di via Fonte dell’Olmo, a causa dell’allagamento dell’area circostante il plesso scolastico. La grande quantita’ d’acqua, infatti, impediva stamani l’accesso all’edificio: tutta l’area interessata e’ stata transennata.