SCUOLA: DAL 3 FEBBRAIO LE ISCRIZIONI PER IL PROSSIMO ANNO SCOLASTICO

CONDIVIDI

Scuola13 gennaio 2013 – Partiranno il 3 febbraio le iscrizioni al prossimo anno scolastico (2014-2015). Lo stabilisce una circolare del ministero dell’Istruzione che conferma anche per quest’anno la modalità on line.

Il termine di scadenza è stato fissato al 28 febbraio. L’avvio delle iscrizioni è posticipato di una decina di giorni rispetto allo scorso anno (inizio 21 gennaio, chiusura 28 febbraio).

E’ prevista la possibilità, per le famiglie, di registrarsi sul sito dedicato già dal 27 gennaio. Le iscrizioni on line – ricorda la circolare inviata oggi dal ministero alle scuole – riguardano le classi prime della scuola primaria e di quella secondaria di primo e secondo grado. Sono escluse le scuole dell’infanzia per le quali rimane in vigore la procedura cartacea.

PROCEDURA ON LINE – Dallo scorso anno la procedura di iscrizione alle classi prime si svolge unicamente on line per le scuole statali, fatta eccezione per la scuola dell’infanzia. Per le scuole paritarie non c’è obbligo di adesione alla procedura informatizzata. Dal 27 gennaio in poi le famiglie potranno cominciare a registrarsi sul sito del Miur.

La registrazione al servizio, infatti – novità di quest’anno – può essere effettuata prima dell’apertura ufficiale delle iscrizioni on line e rimarrà attiva fino al 28 febbraio. Sempre con anticipo sull’avvio delle procedure di iscrizione, viene messa in linea la pagina dedicata (http://www.iscrizioni.istruzione.it) che consente alle famiglie di esplorare con calma le informazioni relative alla ricerca della scuola, alle modalità di registrazione e di compilazione della domanda. Quest’anno è stato anche facilitato il processo di recupero delle password e del nome utente in caso di smarrimento. Non è previsto che le domande arrivate per prime siano accolte con priorità dalle scuole.

Le famiglie possono dunque svolgere le operazioni di iscrizione con tranquillità per tutto il periodo che va dal 3 al 28 febbraio. Una brochure esplicativa sarà pubblicata nei prossimi giorni nella sezione dedicata alle iscrizioni on line per aiutare gli utenti. L’Ufficio Relazioni con il Pubblico – informa una nota ministeriale – resterà a disposizione dei genitori anche attraverso il suo canale web http://www.istruzione.it/urp.

Il sistema ‘Iscrizioni on line’ avviserà le famiglie in tempo reale, via posta elettronica, dell’avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda. Le famiglie, inoltre, potranno in ogni momento seguire l’iter della domanda inoltrata. Una nuova funzione consente anche l’iscrizione degli alunni stranieri sprovvisti di codice fiscale attraverso la generazione di un codice provvisorio.

I RISULTATI DELLO SCORSO ANNO – Oltre 1,5 milioni di iscrizioni effettuate on line, 32.000 moduli personalizzati da parte delle scuole, 5 milioni di fogli di carta risparmiati, 1.000 scuole paritarie che hanno aderito nonostante non fosse obbligatorio, annullamento del fenomeno delle doppie iscrizioni statale/paritaria, monitoraggio in tempo reale sulle scelte dei percorsi scolastici: sono questi – sottolinea la nota – i risultati ottenuti dall’amministrazione con la procedura informatizzata lo scorso anno.