GRECIA, TERREMOTI M.6,3 E M.5,5 AVVERTITI ANCHE IN ITALIA (VIDEO)

CONDIVIDI

Il sisma nelle isole Ioniche sentito anche in Puglia, Calabria e Sicilia. Al momento non si segnalano danni.

26 gennaio – Paura in tutta la Puglia, in particolare nelle zone del brindisino, per le due scosse di terremoto che hanno colpito nel primo pomeriggio la cittadina di Lixourion a Cefalonia in Grecia. La prima di magnitudo 6.3 è stata registrata ad una profondità di 18,8 km alle ore 14:55 (le 13:55 in Italia), mentre la seconda alle ore 15:08 locali aveva una magnitudo di 5.0 ed si è verificata ad una profondità di 12,8 km.

La prima, in particolare, ha raggiunto anche buona parte del Sud Italia: segnalazioni sono giunte all’Osservatorio Vesuviano da Matera, dal Casertano e dal Napoletano, dalla Calabria jonica, e in molte zone della Puglia. Numerosissime telefonate sono arrivate al centralino dei vigili del fuoco di Brindisi da gente allarmata per aver avvertito le due scosse, benché non si siano registrati danni a persone o cose.

Le chiamate sono arrivate anche dal sud Barese per avere informazioni e per il timore che si registrassero altre scosse. Il sisma, secondo quanto si evince dai social network sui quali è iniziata presto la condivisione di notizie, è stato avvertito anche nel resto del Salento e in provincia di Taranto.


27 gennaio 2014
ore 13:05   Ml: 4.7
ore 09:47   Ml: 4.5
26 gennaio 2014
ore 21:15   Ml: 4.7
ore 19:12   Ml: 4.5
ore 18:45   Ml: 5.5
ore 14:59   Ml: 4.4
ore 14:24   Ml: 4.3
ore 14:08   Ml: 4.4
ore 13:55   MW: 6.3
(ora italiana)
 

2014-01-26_grecia_video