PREZZI DELLE CASE GIÙ DEL 6,6%, MA A L’AQUILA +11,3%

CONDIVIDI

agenzia_immobiliareL’Osservatorio sul Mercato Immobiliare residenziale italiano ha rilevato che a livello nazionale il prezzo medio degli appartamenti in vendita è diminuito del 6,6% su base annua (da gennaio a dicembre 2013), con un prezzo medio di 2.270 € per metro quadro.

Sono le città con più di 250.000 abitanti e gli appartamenti in vendita nel Sud Italia a soffrire in misura maggiore. Al Sud il calo dei prezzi arriva al 7,2% in un anno, contro il -6,1% del Nord Italia. Discorso diverso per i capoluoghi di provincia con meno di 250.000 abitanti: qui il calo semestrale è stato più basso della media nazionale: in un anno si è perso il 5,6%, cosa che ha portato i prezzi medi di vendita a 1.910 euro per metro quadro.

Capoluoghi più costosi:
Roma (3.894€/mq, -8,2%)
Firenze (3.683€/mq, -5,8%)
Milano (3.574€/mq, -3,8%)

I capoluoghi meno costosi:
Catanzaro (1.316€/mq, -9%)
Perugia (1.635€/mq, -5,7%)

Rimangono invariate anche le annotazioni sulle città capoluogo di regione con i cambiamenti più forti: quella che segna la crescita maggiore dei prezzi richiesti per gli appartamenti è L’Aquila (+11,3%); quella che ha subito la contrazione maggiore, invece, è Venezia (-15,1%).