L’ACQUA E’ POCA, ANZI, SCARSEGGIA..: L’ORDINANZA DI CIALENTE SULL’ACQUA POTABILE

CONDIVIDI

rubinetto_gocciaL’Aquila, 13 agosto 2014 – Essendo l’acqua un bene prezioso e limitato nel tempo necessario a soddisfare i bisogni primari, come l’uso alimentare e quello igienico- sanitario, il Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente ha firmato un’ordinanza per regolamentarne il consumo per uso extra-domestico, con eccezione dei servizi pubblici di igiene urbana.

In Sindaco pertanto ordina, con effetto immediato e nell’intero territorio comunale, un utilizzo limitato, responsabile e razionale della risorsa idrica, con il conseguente divieto di prelievo dalla rete idrica di acqua potabile per qualsiasi uso improprio ed extra domestico, in particolare:

– innaffiatura di aiole, orti e giardini ed irrigazione dei campi,
– lavaggio autovetture e simili;
– lavaggio di strade, nonché di spazi di aree private;
– riempimento di vasche e piscine private;
– ogni utilizzo improprio e diverso dalle normali necessità domestiche e produttive.

Nell’ordinanza è altresì prevista la riduzione dei consumi presso gli uffici pubblici ( sedi comunali, scuole, ecc.) e la regolarizzazione immediata, ove non provveduto, della fornitura dell’acqua potabile alle utenze private, avvertendo la cittadinanza che saranno fermamente perseguiti eventuali allacci abusivi o irregolari, nonché indebite manipolazioni.

In sindaco, infine, invita la cittadinanza a controllare il corretto funzionamento dei propri impianti idrici al fine di individuare eventuali perdite occulte; ad utilizzare attrezzature e sistemi irrigui del verde che non prelevino acqua potabile e con irrigazione.

Scarica l’ordinanza sul risparmio idrico

Tags: ,