IN 9 MESI 2850 ROGHI, BRUCIATA AREA COME 30MILA CAMPI DI CALCIO

CONDIVIDI

2.850 incendi che hanno colpito 10.268 ettari di superficie boschiva e 11.342 di superficie non boschiva, per un totale di 21.610 ettari bruciati da inizio anno allo scorso 30 settembre: oltre 10 roghi al giorno e un’area interessata grande quanto circa 29.500 campi di calcio messi insieme. E’ il bilancio che emerge dal rapporto annuale sugli incendi boschivi presentato da FareAmbiente, con dei dati forniti dal Corpo forestale dello Stato.

Incendio a Roio (Aq), 6.8.2012 - foto: Cristian Nuvolone

Incendio a Roio (Aq), 6.8.2012 – foto: Cristian Nuvolone

Rispetto allo stesso periodo del 2013 c’e’ stato un aumento del 5% del numero degli incendi (2.712 in totale), ma una significativa diminuzione delle superfici colpite: -22% e -25% delle superfici boschive e non boschive, considerato che gli ettari distrutti l’anno scorso sono stati 28.261 (13.087 boschivi e 15.174 di non boschivi). I dati analizzano anche l’andamento rispetto al quinquennio precedente, sempre tra gennaio e settembre.

L’andamento e’ positivo: rispetto alla media degli ultimi 5 anni si registra una diminuzione del 50% degli incendi (5.684 contro i 2.850 del 2014), una diminuzione del 66% delle superfici colpite (63.662 ettari) con un picco del 69% in meno di quelle boschive (33.300 ettari ) e 63% di quella non boschiva (39.362 ettari).

Il 60% degli incendi e’ di origine dolosa, dice il dossier di FareAmbiente, e a questo proposito le attivita’ contro i crimini ambientali effettuate dalle strutture territoriali della Forestale hanno consentito nel 2013 di denunciare 300 persone (di cui 238 per incendi colposi e 62 per incendi dolosi). Di queste, sette sono state arrestate o sottoposte a misure di custodia cautelare.

Nel periodo 2000-2013 invece, sono state segnalate complessivamente all’autorita’ giudiziaria per incendio boschivo 5.302 persone, mentre 171 sono state tratte arrestate o sottoposte a misure di custodia cautelare.

“C’e’ il forte sospetto che gli incendi vengano appiccati quando ci sono convenzioni da rinnovare o da pastori interessati ai pascoli. E’ un argomento di importanza nazionale che dovra’ essere affrontato in commissione antimafia visto che gli incendi boschivi hanno un terribile effetto sulla natura della nazione”, ha detto Angelo Attaguile della Commissione antimafia della Camera durante la presentazione del dossier.

(ASCA)

Tags: