GRANDI RISCHI BIS, BERTOLASO A PROCESSO

CONDIVIDI

L’ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso andrà a processo per omicidio colposo e lesioni il prossimo 20 novembre al tribunale dell’Aquila nell’ambito del processo Grandi rischi bis. Si tratta di un procedimento parallelo a quello che ha visto i 7 esperti dell’organo scientifico consultivo della presidenza del Consiglio condannati in primo grado a 6 anni di carcere ciascuno per aver rassicurato gli aquilani alla vigilia del terremoto del 2009 e poi assolti in sei, con un’unica condanna alleviata, in Appello. Il giorno prima, tra l’altro, il prossimo 19 novembre, è in programma l’udienza in Cassazione del filone principale.

Il filone satellite – in corso da lungo tempo e a rischio prescrizione, anche se il Pg Romolo Como ha rassicurato i parenti delle vittime su tempi lunghi per l’accusa più grave, quella di omicidio colposo plurimo – è nato nel corso del processo principale, dopo la diffusione in tv di una telefonata intercettata con l’allora assessore regionale alla Protezione civile Daniela Stati in cui Bertolaso parlava di “operazione mediatica perché vogliamo rassicurare la gente”.

A conclusione delle indagini, il pubblico ministero Fabio Picuti ha chiesto due volte l’archiviazione, e due volte è stata negata. Fino a quando, nei mesi scorsi, a seguito di un’istanza delle parti civili, con una procedura non frequente, la procura generale presso la Corte d’Appello ha avocato a sé l’indagine su Bertolaso, dividendola in due tronconi dopo aver svolto ulteriori accertamenti. Da un lato, per l’ex capo dipartimento il pg ha chiesto l’archiviazione dall’accusa di aver contribuito a causare la morte di alcune vittime del sisma del 6 aprile 2009; dall’altro, il rinvio a giudizio, e quindi il processo, per aver determinato altri decessi.

Di qui i due diversi appuntamenti in aula. In quello dello scorso 26 maggio, il giudice per le indagini preliminari Giuseppe Romano Gargarella ha disposto l’archiviazione con riferimento al primo gruppo di vittime, bocciando l’ennesima opposizione presentata da alcuni avvocati di parte civile delle famiglie delle vittime. Per il secondo gruppo di vittime del sisma, invece, per il quale il pg Como chiedeva il processo, oggi, dopo il rinvio dello scorso 16 settembre, il gup Buccella ha ritenuto esserci tutti gli elementi per rinviare a giudizio Guido Bertolaso. (ANSA)



video_bertolaso_stati_intercettazione