TERREMOTO: CRATERE NON ANCORA DEFINITO, PER I 5 COMUNI ABRUZZESI SOLO DIFFERIMENTO TRIBUTI

CONDIVIDI

sismografo-terremoto

27 agosto 2016 – In merito al computo dei danni causati dal terremoto di mercoledi’ scorso dalla presidenza della Giunta regionale arrivano alcune precisazioni.

In particolare, viene spiegato che i cinque Comuni abruzzesi indicati nel decreto della presidenza del Consiglio dei ministri approvato giovedi’ scorso (Montereale, Capitignano, Campotosto, Valle Castellana e Rocca Santa Maria) hanno ottenuto per ora soltanto il differimento del pagamento dei tributi; il Consiglio dei ministri non ha ancora definito la cosidetta “area del cratere” dei danni tecnicamente in accertamento ad opera del personale dei Comuni, della Regione e della Protezione civile.

Dalla presidenza viene infine specificato che i Comuni che hanno riportato danni durante il sisma saranno coperti amministrativamente e finanziariamente per la ricostruzione dopo verifica puntuale da parte delle strutture competenti.

“La Regione Abruzzo e’ impegnata serratamente su questo fronte – come avvenuto anche ieri a Palazzo Chigi – utilizzando tutta l’esperienza acquisita”.

COMMENTI