TERREMOTO CENTRO ITALIA: INCONTRO E VERIFICHE AZIENDE AGRICOLE E ZOOTECNICHE

CONDIVIDI

azienda_agricola

18 settembre 2016 – Nel Centro operativo comunale allestito ad Accumoli il Capo del Dipartimento della protezione civile, insieme al Commissario straordinario per la ricostruzione e al Sindaco di Accumoli hanno incontrato i titolari delle aziende agricole e zootecniche della zona per discutere la strategia, condivisa anche dalla Regione Lazio, che consentirà a chi ha l’abitazione inagibile di non allontanarsi troppo dalla sua attività.

In particolare, il sindaco di Accumoli ha illustrato l’iniziativa della Regione Friuli-Venezia Giulia che ha messo a disposizione di allevatori e agricoltori 70 moduli, di circa 15 metri quadri, come strutture di appoggio da posizionare accanto all’azienda. Due moduli sono già stati allestiti a Sommati, frazione del comune di Amatrice, e verranno assegnati domani.

Si tratta di moduli a servizio dell’impresa e non di una soluzione abitativa per i nuclei famigliari per i quali invece si sta pensando di realizzare, come per gli altri cittadini, soluzioni abitative temporanee. Le aree sono ancora da definire e saranno oggetto di sopralluogo nei prossimi giorni.

Sempre a Sommati, su attivazione della Dicomac, i volontari dell’associazione Prociv Italia hanno montato nel corso della giornata di oggi una tensostruttura di circa 200 metri quadri, destinata alla conservazione di mangimi e foraggi.

Iniziano domani attività più specifiche di verifica alle aziende agricole e zootecniche nei luoghi colpiti dal terremoto. Le squadre al lavoro vedranno all’opera tecnici esperti nel censimento dei danni e specialisti che valuteranno eventuali criticità igienico-sanitarie conseguenti all’interruzione delle attività. Nel corso dei sopralluoghi saranno esaminate sia le strutture destinate allo stoccaggio degli alimenti e al ricovero degli animali, sia le abitazioni private dei proprietari.

Fonte: Dipartimento Protezione Civile

Tags: ,