SMART & START, START UP INNOVATIVE: ASSEGNATE LE RISORSE FINANZIARIE

CONDIVIDI

soldi-bancaPubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n 246 del 20 ottobre 2016, il decreto 9 agosto 2016 del Ministero dello Sviluppo Economico recante “Assegnazione di risorse finanziarie agli interventi «Smart & Start Italia» per la nascita e lo sviluppo di start-up innovative e «Nuove imprese a tasso zero» per il sostegno alla nuova imprenditorialità”.

Il decreto stabilisce:

– l’assegnazione di 45.500.000 di euro, comprensivi degli oneri di gestione, per il PON Imprese e competitività 2014-2020 FESR, Asse III – Competitività PMI;

– l’assegnazione di  12.100.000 euro, comprensivi degli oneri di gestione, in favore di start-up innovative ubicate nelle c.d.regioni in transizione: Abruzzo, Molise e Sardegna;

– l’assegnazione di 33.400.000 euro, sempre comprensivi degli oneri di gestione, in favore di start-up innovative ubicate nelle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, e Sicilia, cioè le c.d. regioni meno sviluppate

– in favore delle start-up innovative ubicate nelle rimanenti regioni del territorio nazionale, relativamente alle risorse del Fondo per la crescita sostenibile.

Inoltre si stabilisce che le regioni che usufruiranno delle agevolazioni saranno le seguenti: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Le risorse non utilizzate e rivenienti dal Programma operativo nazionale «Sviluppo imprenditoriale locale» 2000-2006, già assegnate allo strumento Smart&Start Italia e non utilizzate alla data di entrata in vigore del decreto 9 agosto 2016, per un ammontare complessivo di 77.120.360,63 euro, sono destinate alla concessione di agevolazioni volte a sostenere nuova imprenditorialità.

Allo stesso intervento sono assegnati ulteriori 23.815.791,52 euro a valere sulle risorse liberate rivenienti dal Programma operativo nazionale «Sviluppo imprenditoriale locale» 2000-2006, non impegnate alla data di entrata in vigore del suddetto decreto.

Fonte: abruzzosviluppo.it

Tags: ,