POSTE PICENZE DI BARISCIANO (AQ): REAZIONE DI UNA DIPENDENTE SVENTA RAPINA A MANO ARMATA

CONDIVIDI

rapina-poste

Una rapina all’ufficio postale di Picenze di Barisciano è stata sventata ieri mattina da una dipendente. I banditi, sembra tre, uno dei quali armato di fucile, hanno provato a fare irruzione, ma non si aspettavano una reazione tanto energica della donna che si è opposta e ha lanciato delle urla che hanno indotto i malviventi ad andarsene.

I rapinatori hanno subito capito che l’intoppo poteva essere per loro fatale e sono andati via. L’allarme è stato immediato e sul posto si sono portati i carabinieri e la polizia che hanno fatto i posti di blocco nel tentativo di intercettare l’auto con la quale la banda si è allontanata.

Le indagini per trovarli poggeranno anche sulle riprese delle telecamere e su indagini di polizia scientifica oltre che sulle testimonianze.

Gli uffici postali, da sempre, sono bersaglio di rapinatori improvvisati perché le probabilità di farla franca sono alte e solitamente non si incontra una forte resistenza, al contrario del caso di ieri.

Solo due giorni fa è stato condannato un marocchino, persona nota in questura ma di rapine non ne aveva mai commesse. L’uomo, lo scorso 14 novembre, ha assaltato da solo l’ufficio postale di Bagno ed è fuggito a bordo di un taxi.

Dopo un breve inseguimento la polizia lo ha bloccato in un autogrill nella Marsica. Di fronte a prove schiaccianti Anis Lafshai ha patteggiato in tribunale due anni e mezzo di reclusione.

Tags: ,