ACCADDE OGGI: 9 DICEMBRE 1755, TERREMOTO A BRIG/NATERS

CONDIVIDI

 

1755_12_09

9 dicembre – Durante il mese di novembre numerose scosse di terremoto vennero avvertite nella regione svizzera del Vallese.

Le scosse causarono panico tra la popolazione, non tanto per la loro violenza quanto per il diffondersi delle tragiche notizie sul catastrofico terremoto che aveva distrutto Lisbona il 1 novembre dello stesso anno.

Molte persone decisero perciò di abbandonare le case. Si deve probabilmente a ciò se la scossa maggiore di questo periodo sismico, avvenuta nelle prime ore del pomeriggio del 9 dicembre, non causò alcuna vittima.

Le località maggiormente colpite da danni diffusi (ma non estremamente gravi) furono Brig e le vicine Glis e Naters. Danni molto più lievi si ebbero a Basilea, Berna e Lucerna e anche in territorio italiano, in particolare a Milano e Novara. L’area entro la quale il terremoto fu distintamente avvertito è piuttosto ampia e comprende Svizzera, Francia (Strasburgo e Lione) e in Italia la Lombardia e il Piemonte.

A seguito del terremoto nei dintorni di Brig si notarono variazioni nell’attività delle sorgenti e valanghe e cadute di massi nella catena delle Alpi bernesi.

Vediamo cosa scriveva la Gazzetta di Bologna, il 23 dicembre 1755

“Lugano, 13 dicembre [1755]. Martedì alle ore 12, e mezzo in circa Italiane si sentì qu una scossa di Terremoto, la quale benchè non abbia cagionato alcun male, non mancò di recar qualche spavento, prevenuto essendo questo Popolo de tristi effetti cagionati dall’avvenuto in Lisbona””.

Fonte: edurisk.it

COMMENTI 

Tags: