GIGI D’ALESSIO CANTA PER I TERREMOTATI A CAPODANNO

CONDIVIDI

Quest’anno Gigi D’Alessio ha scelto di cantare per i terremotati e ha scelto di celebrare l’arrivo del nuovo anno brindando con ospiti e amici in diretta tv (dalle 21 su Canale 5) e con collegamenti in diretta su Radio 105 da Piazza xx settembre di Civitanova Marche.

“Anche quest’anno – spiega D’Alessio – festeggerò San Silvestro con tanti di voi. Purtroppo ogni anno porta con se anche momenti brutti. Mi riferisco in particolar modo alle popolazioni vittime del terremoto dei mesi scorsi. Per questo ho voluto che l’evento si tenesse in una delle città che ospita parte degli sfollati, per poter condividere con loro l’augurio che il nuovo anno possa essere migliore per tutti ma specialmente per chi ha subito delle perdite così gravi”.

Gigi ha scelto di festeggiare l’arrivo del 2017 da Civitanova Marche per sostenere le zone che sono state colpite dal sisma. Raccolta fondi anche con sms solidale (in collaborazione con Mediafriends).

La notte più lunga dell’anno sarà un tourbillon di sorprese, duetti, canzoni che il cantautore proporrà al suo pubblico insieme agli ospiti della notte di San Silvestro: Loredana Bertè, Anna Tatangelo, Raf, Michele Zarrillo, Giovanni Caccamo, Sergione, Chiara Grispo, Bouchra, Giulia Luzi e molti altri.

In collaborazione con il Comune di Civitanova, il capodanno con Gigi D’Alessio (& friends) sarà un evento che coinvolgerà tutta la città e rappresenta un’occasione per Civitanova Marche e per tutta l’area colpita dal terremoto. “Ricevere l’interessamento degli organizzatori ad allestire questo grande spettacolo nella nostra piazza – dichiara il sindaco Corvatta – è stata una sorpresa, un privilegio e uno stimolo a misurarci con un evento di indubbia caratura. Siamo convinti che la nostra città saprà offrire un palcoscenico ideale per Gigi D’Alessio, per gli artisti che lo accompagneranno e per Mediaset.

Non siamo grandi, numericamente e per ampiezza. Di certo non saremo da meno per calore e partecipazione. La scelta di dare una forte impronta solidale ed etica a uno spettacolo che sarà seguito da milioni di spettatori renderà questo evento un successo ancora maggiore. Speriamo di restituire un sorriso e qualche ora di serenità alle decine di migliaia di persone flagellate dal terremoto, che si affacciano al 2017 con la speranza di ritrovare serenità e certezze”.