METEO: 3 GIORNI DI NEVE SULL’ABRUZZO, MA POCA SU L’AQUILA

CONDIVIDI

16 GENNAIO – Continuerà anche nel corso della nuova settimana la fase fredda ed instabile che sta interessando le regioni centro-meridionali dello stivale. L’aria fredda in quota permetterà nevicate fino a bassa quota, con accumuli davvero notevoli sul Teramano (oltre 1 metro di neve già dai 400-500 metri di quota). Le nevicate invece risulteranno più intermittenti sull’Aquilano con accumuli variabili a seconda delle zone.

La giornata di lunedì vedrà nuvolosità irregolare su tutta la regione, più compatta sui comparti nord-orientali. Ci saranno anche delle precipitazioni diffuse sul settore costiero con intensità a tratti notevole. Le precipitazioni risulteranno invece intermittenti sui comparti interni per l’intero arco delle 24 ore. Quota neve sui 100-300 metri, localmente fin sul piano in caso di forti rovesci. Temperature massime in calo, minime in aumento. Venti forti da Nord-Est e mare agitato.

La giornata di martedì trascorrerà con cieli irregolarmente nuvolosi sui comparti interni e coperti sul settore costiero. Ci saranno anche dei rovesci sparsi, più probabili ed intensi sul Teramano fino al tardo pomeriggio e sul settore meridionale in serata. Neve dai 200-400 metri, localmente anche a quote più basse. Temperature nel complesso stazionarie, sia nei valori massimi che in quelli minimi. Ventilazione moderata/forte da Nord-Est e mare molto mosso.

La giornata di mercoledì sarà caratterizzata ancora da nuvolosità compatta su tutta la regione, in particolare sul settore costiero. Saranno possibili anche dei fenomeni frequenti, più diffusi ed intensi sulla fascia centro-orientale della regione. Quota neve in leggero rialzo sui 300-500 metri. Temperature massime e minime stazionarie o in lieve rialzo. Venti forti nord-orientale e mare agitato.

Le previsioni complete e aggiornate sono disponibili su www.meteoaquilano.it