STRADA DEI PARCHI: ECCO I PARAVALANGHE SU A24 E A25

CONDIVIDI

Nel corso dell’ondata di gelo e con le eccezionali nevicate che hanno interessato l’Abruzzo nel mese di gennaio, oltre alle operazioni invernali messe in atto per garantire la sicurezza degli automobilisti, hanno avuto un ruolo fondamentale i paravalanghe che hanno permesso di scongiurare il pericolo slavine nei tratti più critici dell’A24 e A25.

Alcune zone dell’autostrada sono soggette a forti precipitazioni nevose che associate alle elevate pendenze dei versanti adiacenti le carreggiate montane, sono fonte di grave pericolo per la sicurezza della circolazione e necessitano di interventi antislavine.

Le tradizionali reti installate per impedire la caduta di massi favoriscono spesso la formazione di un sottile strato di ghiaccio sul quale, in occasione di nevicate intense, e in mancanza di vegetazione, la neve scivola più facilmente generando slavine che vanno ad invadere la carreggiata, mettendo in pericolo gli utenti e gli addetti alle operazioni invernali, oltre a causare l’interruzione del servizio.

Pertanto Strada dei Parchi ha anche costruito queste “barriere fermaneve” che, montate sui versanti ritenuti particolarmente a rischio, contribuiscono a stabilizzare e rendere omogeneo il manto nevoso lungo il pendio in modo tale da minimizzare il rischio di distacco della neve.

 

 

A24 – Il montaggio di una parete antislavina

 

Fonte: Fonte: www.stradadeiparchi.it