L’AQUILA: A SORPRESA IL COTUGNO DA LUNEDI’ TORNA A PETTINO, IL DOCUMENTO DELLA PROVINCIA

CONDIVIDI

Dopo poco più di un mese di doppi turni a Colle Sapone, da lunedì prossimo gli alunni del Cotugno (licei Classico, delle Scienze umane, Economico e Linguistico) tornano a Pettino.

Ad annunciare la decisione del rientro a Pettino, in una nota il presidente della Provincia, Antonio De Crescentiis (SCARICA LA RELAZIONE SULL’ISTITUTO_COTUGNO)

«Questa mattina si è svolta una riunione sulla situazione del Cotugno, a cui hanno partecipato il presidente Antonio De Crescentiis, il sindaco Massimo Cialente, l’assessore Emanuela Di Giovambattista, il rappresentante del Provveditorato alle Opere pubbliche Gennaro Di Maio, la dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Amalia Parisse, il rappresentante della Regione Fulvio Angelini, la dirigente
scolastica Fiorenza Papale.

Nel corso dell’incontro», spiega la nota, «il presidente ha informato le parti che, a seguito di un’attenta verifica tecnico-amministrativa, si è pervenuti alla decisione di disporre il ripristino delle attività didattiche nella sede dell’istituto Cotugno di via
Leonardo da Vinci, a partire dal prossimo lunedì 13 marzo. Nello specifico, l’edificio scolastico sarà utilizzato limitatamente ai corpi A, B, C, D, E, H; in via precauzionale sarà invece interdetto l’uso dei corpiFeGper i quali saranno effettuate ulteriori verifiche».

Nella relazione stilata, infatti si specifica che: «Si intende sospendere l’utilizzo scolastico del corpo F e del connesso corpo G, che comunque costituiscono la parte più vetusta della costruzione e limitarlo alle sole rampe di accesso e ai pianerottoli connessi (che appartengono al corpo F e G).

Ciò anche al fine di mantenere invariati i piani di evacuazione della scuola.
A supporto di quanto detto, concorrono anche le onerose prove di carico a cui sono state sottoposte le rampe e i pianerottoli, le quali hanno dato esito positivo».

Fino a domenica prossima la Provincia, in collaborazione con l’Ufficio scolastico e i dirigenti degli istituti superiori, lavorerà per recuperare gli spazi necessari per consentire agli studenti di poter svolgere le attività scolastiche al mattino.