PAT METHENY, CONCERTO AD ASSISI PER I TERREMOTATI

CONDIVIDI

Il 4 maggio, alle 21,15, Pat Metheny suonerà al teatro Lyrick di Assisi per le popolazioni terremotate dell’Umbria. L’incasso della serata sarà utilizzato per la ricostruzione post terremoto.

Il grande chitarrista americano, uno dei più importanti musicisti jazz viventi, si era offerto di dare una mano alla regione del centro Italia, dopo il terremoto che ha colpito Norcia e le zone limitrofe. Un gesto di grande generosità, pari all’affetto che per lui ha sempre dimostrato il pubblico di Umbria Jazz, di cui Metheny è uno dei beniamini.

A partire dagli anni novanta Pat Metheny ha partecipato ad una dozzina di edizioni di Umbria Jazz, e tutte le volte le sue performance sono state tra gli highlight del festival. In Umbria è stato ascoltato nelle più diverse formule, dal duo con Charlie Haden (memorabile concerto nella Galleria Nazionale dell’Umbria) al Trio, dal Pat Metheny Group al quartetto con John Scofield, dall’incontro con Brad Mehldau alla recente Unity Band, dalla Reunion con Gary Burton fino alla partnership con Ron Carter.

Praticamente, non c’è stato un suo progetto, negli ultimi vent’anni, che Pat Metheny non abbia portato a Umbria Jazz. Molti di questi progetti, documentati su disco, hanno vinto importanti riconoscimenti, tra i quali 20 Grammy Awards.

Va sottolineato anche che Pat Metheny fa parte dell’esiguo numero dei chitarristi inseriti nella Hall of Fame di Downbeat (quattro in tutto, e gli altri tre sono Django Reinhardt, Charlie Christian e Wes Montgomery). Dimostrazione, questa, di una carriera in cui rigore artistico e popolarità, cultura jazz e voglia di innovazione, hanno sempre proceduto di pari passo.

Il tour primaverile che porta Metheny ad Assisi e che ripercorre i migliori momenti di un percorso artistico straordinario porta il titolo “An evening with Pat Metheny” (chitarre: Metheny; batteria e percussioni: Antonio Sanchez; piano e tastiere: Gwilym Simcock; basso: Linda Oh). Il tour parte oggi da San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) e si concluderà a Roma l’8 maggio. I biglietti vanno dai 20 ai 45 euro più diritto di prevendita.

fonte: Umbria Jazz