L’AQUILA: 36ENNE TROVATO MORTO IN UN CANALE

CONDIVIDI

(ANSA) – Il corpo senza vita di un 36enne è stato trovato nella notte in un canale irriguo di derivazione del fiume Vera a Paganica, frazione dell’Aquila. Indagano i carabinieri della locale stazione, coordinati dal Comando provinciale.

La moglie, non vedendolo tornare a casa ieri sera, ne aveva subito denunciato la scomparsa. Ignote, al momento, le cause della morte. La Procura dell’Aquila ha disposto l’autopsia che potrebbe essere effettuata domani.

I Carabinieri valutano, tra le ipotesi, un malore o un incidente stradale: l’uomo, che stava tornando a casa a piedi, potrebbe essere caduto nel canale dopo essere stato investito da un’auto pirata.

Il 36enne, di origini albanesi, lavorava nel settore dell’edilizia ed era conosciuto a Paganica come una persona onesta e un bravo lavoratore.

COMMENTI