ALBERGO DI CAMPO IMPERATORE: ECCO IL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE

CONDIVIDI

Saranno necessari 500 giorni di lavoro per ristrutturare l’Hotel “Campo Imperatore”.

Gli interventi di restauro, sono finanziati dalla delibera Cipe n.135/2012 per un importo complessivo di 3 milioni di euro.

Il progetto è stato illustrato in una conferenza stampa dal sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, dal vice sindaco Guido Quintino Liris, dal provveditore interregionale per le Opere pubbliche per il Lazio, Abruzzo e Sardegna Vittorio Rapisarda Federico e dal dirigente tecnico del Provveditorato alle OOPP Gennaro Di Maio.

Il seminterrato ospiterà i locali della scuola sci e noleggio, le postazioni di carabinieri, protezione civile e primo soccorso medico, centro benessere, servizi igienici, bar e locali tecnici. Al piano terra saranno situati hall e reception, salotto con sala tv, bar, servizi igienici, uffici, cucina e sala ristorante. Al primo piano troveranno posto le stanze, ridotte di numero rispetto alle attuali, ma tutte con servizi interni. È previsto, inoltre, l’isolamento della copertura e la realizzazione del cappotto interno. Non si conoscono i tempi per l’effettiva realizzazione dell’intervento.
Il 12 settembre 1943 l’albergo è stato teatro di un avvenimento storico: la liberazione di Mussolini.
Come è noto, Mussolini era stato imprigionato (confinato) presso l’albergo di Campo Imperatore, in attesa del giudizio: i suoi collaboratori decisero pertanto un’operazione difficilissima e delicatissima per liberarlo, blizt passato poi alla storia con il nome di “OPERAZIONE QUERCIA”. L’operazione, di alta strategia militare, è stata condotta congiuntamente via cielo e via terra, con un sincronismo ed un’organizzazione veramente incredibili per la tecnologia di allora.

Scarica il progetto di ricostruzione e ristrutturazione