Dice che… il 2010: discorso di fine anno

CONDIVIDI


Lasciarsi alle spalle il 2009, ma senza dimenticare e ricominciare dal 1 gennaio 2010 con la consapevolezza degli errori fatti e con la speranza di eliminare quei luoghi comuni che frenano la creativita’, il nuovo. Buon anno a L’Aquila, citta’ ferita.