VIDEO: 10MILA A L’AQUILA PER «HAI PAURA DEL BUIO?»

CONDIVIDI

HaiPauraDelBuio2014

L’unica data dell’anno del festival “Hai paura del buio?”, ideato da Manuel Agnelli, svoltasi sabato 4 Ottobre a L’Aquila, è stata un successo trionfale. Oltre 10mila persone hanno affollato l’area del SET Action Stage, dove nell’arco di dieci ore sono andate in scena su tre palchi venti performance di musica, teatro, danza, videoarte, letteratura e arte figurativa.

In apertura di giornata e al culmine della serata, il doppio set degli Afterhours, che hanno suonato per l’ultima volta l’album “hai paura del buio?” per intero e concluso in questo modo la propria attività dal vivo per il 2014. Attrazioni principali sul main stage sono state la performance travolgente di Antonio Rezza e l’energica esibizione di Piero Pelù, mentre sui palchi indoor si sono avvicendati l’hip hop di Ghemon e il reading di Paolo Giordano. Gli altri artisti coinvolti e apprezzati dal pubblico sono stati: Bachi da PietraVersus (Cristiano Carotti vs Desiderio),DiodatoDer MaurerLuminal, NebulaeGraziano Staino, Isabella Staino e Ura.

La scelta di organizzare il festival nella città abruzzese, ancora ferita dalle conseguenze del terremoto del 2009, è stata presa concordemente da Manuel Agnelli e da KeepOn (circuito di cui fa parte il SET Action Stage) con l’intenzione di riportarla al centro dell’attenzione come luogo di arte e cultura, in modo particolare su scala giovanile. Una decisione che ha trovato piena rispondenza nell’amministrazione pubblica, come ha dimostrato l’impegno fattivo del Comune e la totale adesione del sindaco Massimo Cialente, che riferendosi all’iniziativa ha parlato della “musica come fattore di ricostruzione del tessuto connettivo della città”. E d’altra parte ha sollecitato l’intervento convinto di sponsor privati, a cominciare da Tuborg.

E’ stata un’esperienza entusiasmante, come si capisce dalle parole di Manuel Agnelli: “L’Aquila ci ha insegnato che in queste situazioni ogni piccolo gesto è importante e che allo stesso tempo ogni piccolo gesto è un dovere. Dobbiamo smetterla di sottrarci pensando che tanto non servirà a nulla. Perchè è per questo che le situazioni non cambiano mai.  Perchè invece serve. Gli aquilani hanno dimostrato ancora una volta di avere la cultura nel proprio DNA, di avere un’ enorme voglia di riscatto e di avere l’energia per realizzarlo. Sono e siamo tutti orgogliosi di aver portato questa briciolina che è il festival in questa città e di aver ricordato a tutti che L’Aquila è ancora lì e ha voglia di vivere.”.

HaiPauraDelBuio2014Video