L’Aquila – il 7 dicembre riparte la stagione del teatro stabile

Saranno pagati “a incasso” e non a cachet gli attori che nella stagione 2009-2010 reciteranno nei dieci spettacoli che il Teatro stabile dell’Aquila ha messo in cartellone per il prossimo anno. E’ questo uno dei gesti piu’ significativi che gli artisti che verranno ad esibirsi nel capoluogo abruzzese hanno scelto per sostenere il teatro dell’Aquila in questo momento di difficolta’. Quello aquilano, pero’, sara’ un teatro “diffuso”. In attesa di una nuova sede, infatti, gli eventi si terranno presso il Ridotto (che sara’ inaugirato il prossimo 14 dicembre), in pieno centro storico, e presso l’Auditorium della caserma della Guardia di Finanza di Coppito. Allo studio anche la possibilita’ di ottenere cinque delle sei sale del cinema “Garden”, a Monticchio, dove allestire palchi, alcuni uffici e una sala dedicata alla formazione teatrale.


La stagione iniziera’ il 7 dicembre prossimo presso l’Auditorium della Guarda di Finanza, con una lettura dall’opera di Milan Kundera “Amori ridicoli” fatta dall’attore Giulio Scarpati che proprio sul palco del Teatro Stabile dell’Aquila ha iniziato la sua carriera. In totale sette gli spettacoli organizzati dal Teatro Stabile: dopo Giulio Scarpati, l’Arlecchino di Tommaso Paolucci rielaborato da Carlo Goldoni e Dario Fo con Marco Simeoli, Antonio Rampino, Natale Russo e poi Passaggio in India di Santha Rama Rau per la regia di Federico Tiezzi con Giulia Lazzarini, Sandro Lombardi, Graziano Piazza; La Badante di Cesare Lievi con Ludovica Modugno; Roman e il suo cucciolo dell’ex direttore Alessandro Gassman, per concludere con A Baita di Marco Paolini.

“Una delle stagioni più belle che abbiamo mai fatto, grandi registi, grandi attori, grandi spettacoli – ha commentato Roberta Gargano, responsabile comunicazione del TSA – Non si ricostruisce una citta’ senza la cultura, siamo sicuri che i cittadini aquilani verranno a teatro”.

Ridotto da 150 a 100 euro il costo dell’abbonamento, mentre per un posto singolo si spenderanno non piu’ di 15 euro.

Presenti alla presentazione, l’assessore regionale alla Cultura e presidente protempore del Teatro, Mauro Di Dalmazio, il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, il presidente della Provincia dell’Aquila, Stefania Pezzopane, e il consigliere della Provincia di Chieti, Remo Di Martino. Insieme a loro, hanno presentato il cartellone e le iniziative anche il presidente e il direttore dell’Atam, Mario Fanfani ed Enzo Gentile e Giorgio Iraggi, direttore organizzativo del Teatro.

COMMENTI 

Tags: ,