Terremoto: De Matteis (MpA), il Governo mantenga impegni

CONDIVIDI

Voglio sperare che le notizie secondo le quale Tremonti avrebbe affermato di aver gia’ concesso troppo agli abruzzesi e agli aquilani non rispondano al vero.

Nel momento in cui si sono utilizzati centinaia di milioni per il famigerato progetto CASE; nel momento in cui con l’ordinanza del 27 novembre scorso sono stati assegnati ai Consorzi Relius e Cineas 12 milioni per attivita’ di qualita’ assai discutibile e nel momento in cui la stessa Camera sta muovendosi per ulteriori finanziamenti al progetto CASE ci si aspetterebbe dal Ministro Tremonti risposte piu’ concrete in favore delle popolazioni abruzzesi colpite dal sisma del 6 aprile scorso anche in relazione alle promesse fatte da autorevoli rappresentanti del Governo’’.

Lo ha detto il Vice Presidente Vicario del Consiglio regionale Giorgio de Matteis commentando le notizie circolate secondo le quali sarebbero saltate nei provvedimenti collegati alla finanziaria riguardante le decisioni riguardanti la proroga delle tasse per le popolazioni abruzzesi colpite dal sisma..Secondo De Matteis ‘’ ci si aspetterebbe dal Governo centrale e soprattutto dal Ministro dell’Economia un’attenzione diversa per quanti stanno ancora soffrendo il dramma a seguito del sisma.

Voglio sperare- ha aggiunto De Matteis- che le notizie secondo le quale Tremonti avrebbe affermato di aver gia’ concesso troppo agli abruzzesi e agli aquilani non rispondano al vero.

Se invece le affermazioni di Tremonti dovessero essere confermate significa che in questo modo il Ministro dell’Economia avrebbe deluso e preso in giro un’intera comunita’ regionale rendendo inutile le parole che il Presidente del Consiglio dei Ministri e del Sottosegretario alla Presidenza, l’abruzzese Gianni Letta, hanno ribadito in piu’ occasioni. Aggiungo, inoltre, che il Ministro Tremonti potra’ recuperare le risorse finanziarie necessarie sui diversi interventi garantiti per le popolazioni del Nord. Qualche soldo in meno,ad esempio, all’Expo’ di Milano e qualche attenzione in piu’ alle popolazioni che stanno soffrendo risparmierebbe al Ministro certamente una brutta figura. Gli abruzzesi- ha concluso De Matteis- non hanno bisogno di chiedere assistenza, né elemosine Da sempre questa popolazione sa reagire con orgoglio e dignita’ anche di fronte alle difficolta’ della vita ma chiede di essere trattata alla stessa maniera ,con gli stessi diritti di Regione dello stato italiano e con la stessa attenzione riservata ad altri territori che hanno sofferto in passato lo stesso dramma