Oscuramento RAI: cresce la protesta su Facebook. E il 24 giugno Valigia Blu sarà a Roma insieme agli aquilani

CONDIVIDI

Il 19 giugno, Valigia Blu ha scritto ai direttori (lettera) Augusto Minzolini (Tg1) e Mario Orfeo (Tg2), per avere informazioni relativamente alla manifestazione del 16 giugno oscurata dalla RAI. Il servizio di 26 secondi del TG2, il giorno successivo, e’ solo una parvenza di alibi preparato ad hoc.

Leggiamo anche dal sito http://www.valigiablu.it quanto segue: “Il Consiglio comunale dell’Aquila si terra’ in seduta aperta il 24 giugno alle ore 10.00 davanti al Senato ”per sensibilizzare le istituzioni ai problemi della ricostruzione”. Valigia Blu sara’ con gli aquilani per dire che non c’e’ Democrazia se non c’e’ Verita’. Il Tg1 e il Tg2 il 16 giugno hanno censurato la notizia del corteo di 20.000 aquilani. Questo non e’ un servizio pubblico. Questa e’ la Rai dei Partiti. Fuori i Partiti dalla Rai.”

Nel frattempo, crescono i gruppi/eventi su Facebook nati dopo la manifestazione del 16 giugno:
NO TG1 Day…
No L’Aquila? No Canone Rai
Il TG1 a L’Aquila ne OSCURA 20.000. E in ITALIA quanti?


Perche’ Valigia Blu

di Arianna Ciccone – La valigia blu e’ la valigia con cui ho trasportato 154 mila firme di cittadini, che al di la’ delle posizioni politiche chiedevano una rettifica da parte del principale Tg della televisione pubblica.
Il 26 febbraio alle 13.30 il Tg1 a proposito della vicenda Mills parla di assoluzione, ma si tratta di prescrizione.
La parola viene pronunciata per ben due volte. Il giorno seguente ho scritto una lettera aperta all’Ordine dei giornalisti, al direttore del Tg1Minzolini e al presidente della Rai Garimberti. L’ho inserita come nota su Facebook sul mio profilo. Nel giro di poche ore mi sono arrivate moltissime richieste di altri cittadini utenti di Facebook che chiedevano di sottoscrivere con me la richiesta. Dopo un po’ eravamo centinaia e poi e’ nato il gruppo: La dignita’ dei giornalisti e il rispetto dei cittadini. La domenica mattina eravamo 3mila, il martedì 100mila. Il venerdì quando ho consegnato le firme alla RAI 154mila. Oggi siamo molti di più e il gruppo continua a crescere. È stata creata anche una pagina fan per comunicare meglio le attivita’ e le iniziative future.
Questo sito nasce dall’esigenza di comunicare anche con chi non utilizza Facebook, per creare un punto di riferimento al di la’ dei social network e per spiegare a coloro che non lo sapessero, la differenza tra la parola Prescrizione e la parola Assoluzione.
Siamo quelli della valigia blu che continuera’ ad andare in giro per l’Italia e per la rete a far sentire la voce di cittadini perbene che vogliono portare avanti una battaglia culturale per un’informazione corretta, una Rai libera dai partiti, e tutto questo utilizzando un linguaggio che recuperi la bellezza della parola, senza sberleffi, senza nomignoli, senza urla, senza barzellette, senza aggressivita’, ma con determinazione, rispetto e trasparenza.