Pizzoli (L’Aquila), 6 arresti per tentato omicidio e rissa aggravata

CONDIVIDI

I Carabinieri del Comando Provinciale di L’Aquila, nel corso dei servizi di controllo del territorio, ieri sera, verso le ore 19:30 circa, sono dovuti intervenire presso il Bar ‘Sette’, di Pizzoli, in Corso Sallustio, dove era stata segnalata una violenta rissa tra cittadini stranieri di etnia romena e macedone.
In particolare, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, coadiuvati da quelli del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo del Comando Provinciale e delle Stazioni di Pizzoli e di Assergi, a conclusione di una serrata attivita’ investigativa, avendo raccolto probanti elementi di prova hanno tratto in arresto 6 persone, 3 di nazionalita’ macedone e tre di nazionalita’ romena, tutti responsabili di rissa aggravata.
I militari, tra l’altro non senza pochi problemi, dopo aver placato gli animi dei contendenti, hanno svolto una minuziosa attivita’ con accurati sopralluoghi, escussione di testimoni e raccolta di importanti prove che hanno permesso, su concorde parere del P.M. di turno nella persona della dott.ssa Picardi, arrestare N.I. 21enne, N.R. 47enne, N.M. 29enne, N.N.F. 27enne, D.G.A. 21enne e S.V.V. 25enne, tutti operai domiciliati a Pizzoli.
Nel corso della violenta zuffa, inoltre, N.R. 47enne macedone, che dovra’ rispondere anche di tentato omicidio, colpiva all’addome con un coltello D.G.A. 21enne ed S.V.V. 25enne, entrambi ricoverati in gravi condizioni presso l’Ospedale Civile di L’Aquila.
Tutti gli arrestati, tranne quelli ricoverati che sono piantonati in ospedale, sono stati associati alla Casa Circondariale di Avezzano a disposizione dell’autorita giudiziaria. (AGI)